Stai cercando una meta che racchiuda storia, cultura, e patrimonio artistico?

Allora non puoi perderti per nessun motivo MADRID, la città che nunca duerme !

Cosa visitare a Madrid in 3 giorni

É possibile visitare Madrid in 3 giorni?
Sono tanti i luoghi di interesse da visitare in città: la buona riuscita dell’impresa dipende dal tempo che avrete a disposizione e, ovviamente, dal mood che vorrete seguire.


CONSIGLI UTILI 
PRE PARTENZA

1 – Quando visitarla

Madrid ha un clima continentale, con inverni moderatamente freddi ed estati molto calde, secche e soleggiate.

Da dicembre a febbraio le temperatura medie si aggirano intorno ai 5°C. Da giugno ad agosto, le temperature si attestano intorno ai 25°, con giornate torride e picchi di 40 °.

periodi migliori per visitare la città sono le stagioni intermedie, in particolare i mesi di maggio, giugno e settembre, quando le temperature sono miti e le giornate piacevoli.


2 – Dove alloggiare

Se volete visitare Madrid in 3 giorni il problema sarà trovare un alloggio moderatamente vicino alle principali attrazioni della città a prezzi accessibili.

Tra tutti i quartieri del Centro di Madrid, Sol, Gran Via e Opera sono quelli maggiormente frequentati dai turisti con alta concentrazione di alloggi di varie fasce di prezzo.

 Dormire in queste zone vi dà la comodità di trovarvi già nel cuore della Madrid turistica e potrete quindi visitare molte delle principali attrazioni della città spostandovi a piedi.

La Latina e Lavapiés sono due quartieri popolari di Madrid, entrambi giovanili e vivaci: il primo è considerato la zona più tradizionale, mentre il secondo è famoso come zona multietnica. Sono ideali per chi vuole conoscere una Madrid più verace e meno elegante.

Malasaña è la zona alternativa di Madrid, stimolante ed economica, consigliata ai più giovani che vogliono comodità al centro e vita notturna

Salamanca è una delle zone residenziali più costose di Madrid nonché la zona dello shopping di lusso, consigliata per chi vuole soggiornare lontano dal chiasso delle vie più turistiche.


3 – Come spostarsi dall’aeroporto al centro città

Soluzione 1 – La migliore soluzione qualità/prezzo per raggiungere il centro città dall’aeroporto è la Metro: il biglietto singolo costa €4,50. In alternativa potete acquistare l’abbonamento ai mezzi per la Zona A (Tarjeta MULTI) da 3 giorni al costo complessivo di 18,40€ p.p. Si può comprare presso tutte le macchinette segnalate con un cartellino rosso con su scritto “Tarjeta MULTI Disponible AQUÍ”.
Selezionate la voce ‘Adquirir tarjeta’ – ‘Más opciones’ – De 1 a 7 dias – e acquistate quella da 3 giorni che vi consentirà di muovervi liberamente sfruttando le linee della metropolitana e quelle degli autobus blu della EMT.
Sfruttate le indicazioni di Google Maps per raggiungere il vostro alloggio.


Soluzione 2 Se volete risparmiarvi tempo e fatica e non trascinarvi dietro i bagagli, vi suggeriamo di scegliere il TAXI: la tratta fino al centro città ha un costo fisso di 30€ ed una durata di meno di 20 minuti. Vi suggeriamo di prenotare la vostra corsa con l’app Free Now: è facile e sicura!


4 – Seguire alcuni SUGGERIMENTI


10 ATTRAZIONI
DA NON PERDERE A MADRID

N° 1 – Il Palazzo Reale

Cosa visitare a Madrid in 3 giorni
Photo by Spencer Davis on Unsplash

Il Palazzo Reale, vero e proprio emblema della città, non può mancare nel novero delle cose da visitare a Madrid in 3 giorni!

Costruito nel 1735, la struttura è stata residenza dei Reali di Spagna fino al 1931 ed oggi viene utilizzato unicamente per ospitare cerimonie ufficiali.

Arrivate in Plaza de Oriente e guardando oltre i preziosi giardini che cingono la Statua equestre di Filippo IV, avrete la prima chiara impressione della grandiosità del Palazzo Reale. 

L’ingresso al sito è consentito dalle 10:00 sino alle 18:00 (da ottobre a marzo) e sino alle 20:00 (da aprile a settembre).


Tenete anche a mente che la biglietteria chiude un’ora prima dell’orario di chiusura previsto.


Noi vi suggeriamo di acquistare il ticket per accedere sia al Palazzo che alla Real Cocina al prezzo di 13€ a testa.

Godrete della vista dei Saloni degli Alabardieri, delle Colonne e degli Specchi, del Comedor de Gala, della Real Cocina. Non perdetevi nemmeno la Stanza del re Carlo III e la Real Armería, una meravigliosa collezione di armature.

Potrete anche visitare gratuitamente i Jardines Sabatini e i Giardini di Campo del Moro, rispettivamente sul lato nord e su quello occidentale del complesso.


N° 2 – La Gran Via

Durante la visita della città, vi capiterà di attraversare più volte Calle Gran Vìa, cuore commerciale di Madrid è meta di passeggiate e shopping sfrenato! 

Un percorso di 1,3 Km sul quale ammirare gli splendidi edifici risalenti alla Belle Epoque, ristoranti, locali e decine di negozi (menzione d’onore per Primark, shopping mall dove potrete trovare centinaia di articoli a prezzi superscontati).

La costruzione della Gran Vìa risale all’epoca di Alfonso XIII e si prolungò sino al 1931: tra i palazzi più iconici c’è sicuramente il Metropolis, in stile Beaux Arts (con la facciata decorata da ornamenti e la cupola nera ched culmina con la dea alata Vittoria)

Al civico 41 sorge un altro edificio storico della città: il Capitol (in virtù dell’omonimo cinema che ospita) caratterizzato dalla sua facciata curva e dalla scritta Schweppes che campeggia in cima ai suoi 54 metri d’altezza


N° 3 – Puerta del Sol e Plaza Mayor

Tra le cose da visitare a Madrid in 3 giorni non può mancare una tappa in Plaza del Sol e in Plaza de Espana, due tra i salotti urbani più famosi della capitale spagnola.

Fulcro del quartiere Sol è Puerta del Sol, simbolo dell’intera nazione, una piazza che pullula di gente, artisti di strada e vociare continuo a qualsiasi ora. 

Ospita la Statua dell’Orso, simbolo dell’aristocrazia cittadina e divenuta nel tempo simbolo di Madrid.

Abbellita da siepi e fontane, la piazza vanta una forma allungata e decisamente singolare: dominano la scena il palazzo nobiliare, sul quale campeggia l’insegna al Neon di Tio Pepe, celeberrimo marchio di sherry spagnolo.

Potrete anche osservare il Chilometro 0, punto a partire dal quale viene misurata la rete stradale spagnola situato sul marciapiede all’esterno della Casa de Correos, il Palazzo delle Poste.

La facciata dell’edificio ospita la torretta dell’orologio dinnanzi alla quale si tengono i festeggiamenti di inizio anno, prima dei 12 rintocchi della campana a mezzanotte, con in mano 12 acini d’uva da mangiare tutti d’un colpo.

Poco distante da Sol, sorge una delle piazze più famose d’Europa: Plaza Mayor.

A discapito del significato del suo nome, la piazza misura appena 129 metri di lunghezza e 94 metri di larghezza ed è circondata da palazzi d’epoca ornati da elegantissimi balconi (oltre 300).

Plaza Mayor

Tanti balconi significano tanti ingressi: sono ben 9 i punti di accesso che permettono alle persone di immergersi nella totalità della piazza.

Gli edifici che la racchiudono presentano al pianterreno bar e negozi turistici, mentre al centro si staglia imponente la Statua equestre di Filippo III

Oggi la piazza ospita decine di negozi, caffè e bistrot sotto i suo tradizionali portici dove poter passeggiare e vivere l’esperienza verace spagnola.


N° 4 – Il Mercado di San Miguel

Cosa visitare a Madrid in 3 giorni

Come dite? Sentite un leggero languorino? 
Non perdetevi per nessun motivo il famigerato Mercado de San Miguel, nell’omonima piazza, a due passi da Plaza Mayor.

Mercado San Miguel

Il mercato è uno dei più antichi di Madrid ed è situato in una splendida struttura in vetro dei primi del ‘900. 

Tutti i banchi sono favolosi e avrete l’imbarazzo della scelta: dagli squisiti pinchos di pesce alla Casa de Bacalao fino al jamon iberico da Carrasco Guijuelo. 

Godetevi il mercato, passeggiate tra i banchi ma lasciate un po’ di spazio nello stomaco per l’ora di cena. 

Oggi il mercato non è solo un luogo dove fare la spesa (a caro prezzo!) ma rappresenta un’icona cittadina, in cui assaporare referenze della tradizione ed immergervi nella verace atmosfera madrileña.

É aperto ogni giorno dalle 10:00 sino alla mezzanotte e dal Giovedì al Sabato sino alle 02:00


N° 5 – I Musei (Prado, Reina Sofia e Thyssen-Bornemisza)

Nel novero delle cose da visitare a Madrid in 3 giorni non possono mancare i suoi musei d’arte pittorica.

Oltre ad essere conosciuta per la vita notturna, le sue piazze, la sua cucina e i suoi mercati, Madrid vanta un’invidiabile collezione d’arte, racchiusa in buona parte nel cosiddetto “Triangulo del Arte“, concentrata in una piccola zona, a pochi passi di distanza l’uno dall’altro.

Il Prado

Cosa visitare a Madrid in 3 giorni

Il Museo del Prado, il più famoso della capitale spagnola, grazie alla sua inestimabile collezione è anche uno dei musei d’arte più importanti d’Europa.

Accoglie ogni anno oltre 2 milioni di visitatori e contiene migliaia di capolavori della pittura.

Godete della vista delle bellezze che custodisce: da Caravaggio a Goya, da Raffaello a Velasquez, qui è raccolta la storia dell’arte europea sino al 1800. Tra tutti, forse, il quadro più famoso è la “Maya desnuda” di Goya e “Las Meninas” di di Velazquez.

Il Museo è visitabile dal Lunedì al Sabato (dalle 10 alle 20), la Domenica e i festivi (fino alle 19).

Quando è gratis:

Dal lunedì al sabato (dalle 18 alle 20) e la domenica ed i festivi (dalle 17 alle 19).


L’accesso è consentito gratuitamente ai minori di 18 anni, agli studenti appartenenti all’UE sotto i 25 anni e agli over 65.


Il Reina Sofia

Cosa visitare a Madrid in 3 giorni

Il Reina Sofia è il museo di Madrid che raccoglie le opere d’arte dal novecento ai giorni nostri. 

Le parole non bastano per descrivere le bellezze che contiene: dai capolavori di Dalì a quelli di Mirò, passando dalla maestosa Guernica di Picasso (vi suggeriamo di ammirarla verso l’ora di chiusura: solo allora potrete godere a pieno di una delle più celebri opere del pittore nativo di Malaga)

Il Museo è visitabile dal Lunedì al Sabato (dalle 10 alle 21), ad eccezione del Martedì. La domenica è accessibile sino alle 19).

Quando è gratis:

Dal lunedì al sabato (dalle 19 alle 21) e la domenica (dalle 19 alle 21)


L’accesso è consentito gratuitamente ai minori di 18 anni, agli studenti appartenenti all’UE sotto i 25 anni e agli over 65.


Il Thyssen-Bornemisza

Cosa visitare a Madrid in 3 giorni

Dal 1992 il museo Thyssen-Bornemisza racchiude una bellissima collezione d’arte che, a partire dal ‘300 italiano, si snoda fino al secolo scorso.

Potrete ammirare opere di Van Eyck, Caravaggio, Van Gogh e Gauguin, passando per il “Sogno causato dal volo di un’ape un secondo prima del risveglio” di Dalì

Il Museo è visitabile dal Martedì alla Domenica (dalle 10 alle 19). Il Lunedì è accessibile dalle 10 alle 16 

Quando è gratis:

Il Lunedì (dalle 12 alle 16)


L’accesso è scontato a 8€ per i i minori di 18 anni, agli studenti appartenenti all’UE sotto i 25 anni e agli over 65.


N° 6 – Il Parque del Retiro

Cosa visitare a Madrid in 3 giorni

Nel novero delle cose da visitare a Madrid in 3 giorni vi suggeriamo una visita al Parco del Retiro, il polmone verde di Madrid! 

Attraversate tutti i suoi 1,7 km di estensione e non perdetevi il Palazzo di Cristallo, stupenda struttura in vetro e ferro in stile vittoriano costruita nel 1887 e il Monumento ad Alfonso XII, una statua equestre circondata da un maestoso colonnato che s’affaccia sul Lago del Retiro: potete approfittarne per noleggiare una barchetta al costo di circa 10 euro per una mezz’ora all’insegna del relax! 

Al termine, raggiungete il Parterre, un meraviglioso giardino con belvedere in stile francese.


N° 7 – La stazione di Atocha

Nelle immediate vicinanze del Retiro sorge la Stazione di Atocha, la principale stazione ferroviaria della città: una tappa imperdibile da visitare in 3 giorni Madrid!

Fu inagurata nei primi anni del ‘900 ed è stata continuamente ammodernata e ampliata per far fronte al crescente traffico ferroviario passante per Madrid.

Atocha Madrid

Vi si staglierà davanti una bellissima struttura ottocentesca in ferro e vetro, abbellita al suo interno da una serra tropicale popolata da tante specie di piante e centinaia tartarughe di tutte le dimensioni!


N° 8 – Gli spettacoli di Flamenco

Uno Spettacolo di Flamenco non può mancare tra le cose da visitare in 3 giorni a Madrid!
Cercate di ritagliarvi del tempo per assistere a questo autentico spettacolo della tradizione spagnola!

Questa danza nasce in Andalusia nel XVIII secolo e ha origine dalla fusione fra musica e ballo andaluso, con il tocco personale dell’etnia gitana.

Sono diversi i Tablaos nei quali si esibiscono artisti dediti alla tradizione del ballo, canto e colpi a ritmo di musica

Abbiamo provato lo spettacolo che si svolge nella bellissima cornice di Plaza de Toros de Las Ventas, dove si trova l’esclusivo Tablao Flamenco La Pacheca, uno dei più importanti di tutta la Spagna sin dal 1971.

Lo spettacolo dura circa 1 ora e si svolge, dal Lunedì alla Domenica, durante più sessioni: alle ore 19:00 e alle 22:00.


N° 9 – Gli stadi

Madrid è meta perfetta per ammirare da vicino alcuni degli stadi più famosi del mondo, cornici delle partite di calcio di 2 tra gli Equipo de futbol più blasonati del globo: il Real Madrid e l’Atletico Madrid.

Santiago Bernabéu

Il Santiago Bernabeu è il teatro delle partite del Real Madrid, il club di calcio più vincente della storia!

Il Tour dello stadio non durerà meno di 90 minuti: scoprirete la storia del Real, potrete ammirare la Stanza dei Trofei, passeggiare intorno al campo di gioco e respira l’atmosfera degli spogliatoi e della sala stampa!


Wanda Metropolitano

Il Wanda Metropolitano è lo stadio dell’Atlético Madrid. Da molti considerata solo come la seconda squadra della capitale spagnola, i colchoneros hanno, in verità, una storia lunga più di un secolo alle spalle, capace di emozionare anche i meno appassionati al calcio.

Potrete rivivere i passaggi che ne hanno segnato la crescita nel corso degli anni e toccare con mano i luoghi dove oggi i campioni segnano i propri successi sportivi.

Durante la visita potrete entrare nello spogliatoio, percorrere il tunnel che porta al campo, mettere piede nella sala stampa e sedersi sulle gradinate.


N° 10 – Una gita in giornata a Toledo

Vi chiedete cosa visitare nei dintorni della città?
Toledo sarà una bella scoperta!

La distanza tra le due città è di soli 75Km e i collegamenti sono piuttosto comodi ed economici.

Svegliatevi di buon ora e indossate scarpe comode: vi suggeriamo di raggiungere la cittadina con il bus. Il viaggio ha una durata di un’ora ed i biglietti possono essere acquistati dal sito Alsa.com al costo di circa 6€ per tratta, oppure direttamente alla biglietteria della Stazione dei Bus di Plaza Elíptica dalla quale, ogni 30 minuti, partono corse dirette Madrid-Toledo (con tempo di percorrenza di 1 ora) ed altre che prevedono fermate intermedie. 

Toledo è conosciuta come la città delle tre culture. In questo stupendo borgo monumentale, infatti, si trovano testimonianze delle tre culture che hanno caratterizzato questa zona della Spagna: cristiana, musulmana ed ebraica.

A ogni angolo, infatti, si nasconde un palazzo, una torre, una muraglia o un resto  archeologico rilevante. 

Arrivati a destinazione raggiunete la Puerta de Bisagra: attraversando quest’accesso passerete la prima muraglia per immettervi ancor di più nel cuore della città varcando la seconda muraglia di protezione tramite la Puerta del Cristo de la Luz

Toledo è posta sull’altura di un colle e, per questo, vi toccherà inerpicarvi tra stradine in salita e numerose scalinate. 

Una volta superati tutti gli accessi passeggiate sulla via romana che vi condurrà dritte ad uno dei monumenti più apprezzati della città, la Mezquita de la Luz.

Si tratta della seconda moschea più antica di tutta la Spagna (dopo quella di Cordoba) utilizzata come cattedrale dopo la conquista cristiana di Toledo.

Il suo stile, tuttavia, rimase inalterato a lungo: ancora oggi l’eredità cristiana e musulmana sopravvivono nello stesso ambiente. L’accesso costa meno di 3€: non perdetevela!

Non lontano dalla moschea troverete la principale piazza di Toledo, Plaza Zocodover, dalla quale si diramano stradine piene zeppe di negozi dove respirerete l’atmosfera ancora medievale del luogo tra palazzi d’epoca, mattoni a vista e negozi di spade antiche. 

Proseguite verso l’Alcazar di Toledo (antico castello fortezza costruito per volere di Carlo V che oggi ospita il Municipio e la Biblioteca) e, a seguire, dirigetevi in Plaza del Ayuntamiento: in questa bella spianata si staglia imponente la Cattedrale.

La Catedral Primada de Toledo, regina indiscussa della città, è il secondo edificio religioso gotico più grande di tutta la Spagna.

Per accedervi dovrete sborsare 8€ (a cui si può aggiungere la visita alla torre e al campanario) ma ne sarà valsa la pena: godrete della vista delle imponenti navate, degli affreschi e dell bellissimo coro situato al centro della navata principale.

All’interno è visitabile anche il chiostro, il tesoro e una collezione di quadri che vanta anche opere del Caravaggio e di Raffaello. 



Ti è piaciuto questo articolo?

I suggerimenti forniti in questo contributo sono estratti da un Itinerario Personalizzato con le attrazioni da visitare a Madrid in 3 giorni, tarato sulle nostre preferenze.

Pensiamo, progettiamo e consegnamo Itinerari di Viaggio ogni volta diversi, personalizzati sulla base delle richieste di ogni tipo di viaggiatore. 

Passo dopo passo accompagniamo i nostri clienti alla scoperta dei luoghi che hanno scelto di visitare, suggerendo attrazioni da non perdere, esperienze enogastronomiche locali, attività ideali da svolgere e spostamenti


Oppure contattaci su Facebook cliccando QUI