Crocevia della storia degli ultimi 60 anni, la capitale della Germania è la città d’Europa che più di ogni altra cavalca il mito del progresso e della trasgressione

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

All’origine del XII secolo, la città di Berlino si compone di due borghi separati dal fiume Sprea: Berlin e Colln.

La storia della città che conosciamo oggi, tuttavia, ha origine all’inizio del secondo conflitto mondiale: sino al 1945, Berlino fu uno degli obiettivi principali dei bombardamenti alleati durante la Seconda Guerra Mondiale.

La città, ridotta a un cumulo di macerie, fu divisa in quattro aree d’occupazione: tre settori occidentali controllati da americani, francesi e inglesi e il settore orientale sotto il dominio sovietico. Berlino Est divenne la capitale della Repubblica Democratica Tedesca, Berlino Ovest (oltre la Cortina di Ferro) era territorio della Repubblica Federale.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

É il 1961: il mondo è in Guerra Fredda, ideologicamente diviso tra i due blocchi di potere. Tutta la Germania è lacerata tra l’Est filosovietico e l’Ovest filoccidentale.

Il mattino del 13 Agosto 1961 i berlinesi scoprono il filo spinato presidiato dai poliziotti di guardia che taglia le 192 strade della città,  sancendo la definitiva separazione tra i due blocchi. 

Non si può passare più da un lato all’altro della città: ogni collegamento è stato bloccato.

Cosa vedere a Berlino in 3 giorni

É il 9 novembre del 1989.

Cade il muro, si sgretola l’illusione socialista e, insieme ad essa, i regimi comunisti dell’Europa Orientale.  

Il resto è storia…

É possibile visitare Berlino in 3 giorni?
Sono tantissimi i luoghi di interesse da visitare in città: la buona riuscita dell’impresa dipende dal tempo che avrete a disposizione e, ovviamente, dal mood che vorrete seguire.


CONSIGLI UTILI
PRE PARTENZA

1 – Quando visitarla

Sebbene sia una meta idonea per essere visitata durante tutto l’anno, non si può sottovalutare il fatto che Berlino abbia un clima continentale, con inverni molto freddi ed estati moderatamente calde, poco afose.

Tenete a mente che la pioggia è una costante di questa città: è buona abitudine quindi visitarla portandosi con sé sempre un ombrello. I mesi migliori per godervi Berlino sono quelli primaverili ed estivi: le condizioni atmosferiche tendono, infatti, ad essere più stabili.

Sceglietela nei mesi più caldi se siete amanti dei parchi dove hanno luogo numerosi eventi all’aperto.

Optate per l’inverno (soprattutto il periodo natalizio) se siete appassionati dei mercatini: circa 60 vengono allestiti in tutta la città nel periodo natalizio!


2 – Dove Alloggiare

Se volete visitare Berlino in 3 giorni il problema sarà trovare un alloggio moderatamente vicino alle principali attrazioni della città a prezzi accessibili.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Tra tutti i quartieri, Mitte è quello maggiormente frequentato dai turisti, con alta concentrazione di alloggi per le tasche più “capienti”.

La Torre della Televisione, la Porta di Brandeburgo e l’Isola dei Musei, attirano gran parte dei visitatori della città, mentre studenti, hipster e giovani professionisti amano frequentare negozi, bar e gallerie, di cui è zeppo.

Dormire in questa zona vi darà la comodità di trovarvi già nel cuore della Berlino più turistica e potrete quindi visitare molte delle principali attrazioni della città, anche spostandovi a piedi o in bicicletta.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Se volete risparmiare, Kreuzberg è quello che fa per voi, complice la concentrazione di alloggi (sopratutto BnB) per tutte le tasche.

Vivace quartiere di Berlino con una eccellente vita notturna, molti bar e discoteche alla moda che rimangono aperti fino alle prime ore del mattino.

Qui vivono studenti, artisti e una grande comunità turca, i cui piatti tradizionali si possono gustare nei molti ristoranti intorno a Kottbusser Tor.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Situato nella parte orientale di Berlino, Friedrichshain è un quartiere dall’atmosfera punk e alternativa.

Collegato al sobborgo di Kreuzberg dall’Oberbaumbrücke (il ponte con torri sul fiume Sprea) è sede di Club che hanno fatto la storia, come il Berghain. Raggiungibile con una passeggiata anche la East Side Gallery, una sezione ben conservata del Muro di Berlino decorata con murales a tema politico.

É la scelta perfetta se siete a Berlino per godervi la notte!

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Caratterizzato da eleganti edifici e boutique esclusive, il quartiere occidentale di Charlottenburg è noto per la sua atmosfera raffinata.

In generale è perfetto per un soggiorno a Berlino più tranquillo e se non volete fare le ore troppo “piccole”. Avrete l’imbarazzo della scelta quando sarà ora di cena: Savignyplatz è un’area ricca di ristoranti, bar caffetterie e locali.

É la scelta che consigliamo se siete avvezzi ad usare i mezzi e se non badate troppo a spese. Soggiornare in questa zona renderà la vostra vacanza un po’ più cara…


3 – Come spostarsi dall’aeroporto al centro città

Berlino è servita da un efficientissimo sistema di trasporti pubblici che rende facilissimi gli spostamenti da e per l’aeroporto e tra i vari punti di interesse.

L’aeroporto di Schönefeld si trova a circa una ventina di chilometri dal centro di Berlino, in zona C.

É scalo di numerosissime compagnie Low Cost e presto diventerà l’unico aeroporto della città.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni
Soluzione 1 – Potrete prendere la metro S Bahn dall’aeroporto. Le linee che conducono ad Alexanderplatz (punto principale di snodo della rete metropolitana cittadina) sono S9 e S45. Il biglietto costa circa 3,5€ a testa e in circa 40 minuti arriverete a destinazione. Potete acquistare i biglietti in metropolitana (direttamente in aeroporto) o tramite app. 

Oltre al biglietto per raggiungere Alexanderplatz, potete optare per l’abbonamento BERLIN WELCOME CARD (Zone A, B e C) 72H incl. MUSEUM ISLAND al costo di 45€. 

Puoi acquistare la tua Carta QUI


Questo abbonamento vi consentirà di viaggiare illimitatamente con i mezzi pubblici di Berlino e di visitare gratuitamente i musei inclusi in Museuminsel.

Da Alexanderplatz, sfruttate le indicazioni di Google Maps per raggiungere il vostro alloggio.

Se la Berlin Welcome Card non fa al caso vostro, potete acquistare il Daily Ticket per i trasporti nelle zone A e B al costo di 7€.

 


Soluzione 2 – Alternativa alla Metro è il treno Airport Express che dalla stazione dell’aeroporto raggiunge le principali stazioni di Berlino. Impiegherete circa 30 minuti per arrivare ad Alexanderplatz. Le linee dell’Airport Express sono la RE7 e la RB 14 che riconoscerete dal colore rosso. 

Anche questo mezzo è compreso nella Berlin Welcome Card (Zone A, B e C) da 72H.


8 ATTRAZIONI
DA NON PERDERE A BERLINO

N° 1 – La East Side Gallery

Tra le tappe imperdibili da visitare a Berlino in 3 giorni c’è la East Side Gallery, una galleria en plein air che raccoglie più di 3 milioni di visitatori ogni anno.

Consiste in una serie di murales dipinti per circa 1,5 Km direttamente su ciò che oggi resta del Muro.
Rappresenta oggi la più lunga galleria d’arte all’aperto del mondo e ospita oltre cento murales originali.

Se Berlino avesse un profilo Facebook, uno dei suoi graffiti sarebbe la sua immagine di copertina!

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Soffermandosi ad ammirare uno ad uno i murales della East Side Gallery si percepisce il grande valore simbolico di quest’opera di arte urbana collettiva, nata per commemorare la fine della Guerra Fredda.

Tra il 1990 e il 1992 centinaia di artisti provenienti da ogni parte del mondo accorsero a Berlino per celebrare gli straordinari eventi di quegli anni, trasformando in arte quella piccola parte del muro che scampò alla distruzione, con graffiti inneggianti alla pace, alla libertà, al disarmo, alla fine di ogni segregazione e discriminazione.

Essere un museo a cielo aperto, tuttavia, ha i suoi lati negativi: nel corso degli anni, le intemperie e gli atti di vandalismo ne hanno provocato numerosi danni: per nostra fortuna, dal 2009, una buona quantità di graffiti ha subito interventi di restauro, anche grazie alle diverse iniziative di successo a tutela della galleria. 

La East Side Gallery è stata dichiarata monumento nazionale nel 1992. 


N° 2La Porta di Brandeburgo

Si può definire, senza dubbio, il simbolo della città di Berlino, tanto per la sua intrinseca bellezza quanto per i fatti storici che l’hanno interessata sin dal 1788 (anno di realizzazione) fino al 1989 (anno in cui oltre un milione di persone festanti l’attraversarono a seguito della caduta del Muro).

 

Impossibile da non visitare a Berlino in 3 giorni!

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Ispirata alle Propylae dell’Acropoli di Atene, venne costruita per il re Federico Guglielmo II di Prussia a partire dal 1788. Svolgeva inizialmente la funzione di passaggio doganale: le guardie che la presidiavano raccoglievano le tasse dai commercianti che entravano in città.

Più tardi, nel 1806, Napoleone conquistò l’Europa e anche la Prussia dovette cedere al suo potere. 
Napoleone tolse la quadriga (la dea della vittoria con quattro cavalli) dalla cima della Porta di Brandeburgo per condurla a Parigi come bottino di guerra…

Il monumento diviene tristemente noto all’epoca del nazismo, che ne fa uno dei suoi simboli: l’esercito nazionalsocialista festeggia la salita al potere di Hitler con una fiaccolata che passa proprio attraverso la Porta. 

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

É il 1945, la fine del secondo conflitto mondiale: quando la Germania firma la capitolazione incondizionata, Berlino è ridotta a un campo di macerie. Tre anni di continui bombardamenti distrussero totalmente la città fino a trasformarla in un paesaggio lunare. Sul monumento viene issata una bandiera rossa: era l’inizio della storia di Berlino divisa, e la Porta venne a trovarsi proprio al confine tra Est e Ovest.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Relegata nella terra di nessuno durante la Guerra Fredda, tornò a far parte della vita cittadina nel 1989, quando oltre 100.000 persone vi si radunarono per festeggiare la Caduta del Muro e la Riunificazione tedesca.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Il monumento è raggiungibile percorrendo tutto Unter den Linden, la meravigliosa Promenade che attraversa la città da est a ovest.

Il maestoso viale (letteralmente “sotto i tigli“) si estende per circa 1,5 Km e prende il nome dalla lunga schiera di tigli che vi furono piantati.  


N° 3 – Memoriale della Shoa

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Vicino alla Porta di Brandeburgo si trova anche il Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa, altro simbolo della città e retaggio degli orrori commessi dall’umanità: impossibile non citarlo tra le cose da visitare a Berlino in 3 giorni..

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Un campo di steli praticabile da tutti i lati che si estende su una superficie di circa 19.000 metri quadri. Qui l’architetto newyorchese Peter Eisenman ha disposto 2711 pilastri di calcestruzzo di diversa altezza dal suolo (da 0,2 a 4,7 metri) ispirandosi alle lapidi collocate nel cimitero ebraico di Praga. 

Ci si può immergere nella struttura da tutti e quattro i lati: il terreno è dolce, ma con inclinazione diversa: il suo aspetto ondulato può essere percepito in modo diverso a seconda del punto in cui ci si trova.

Queste lastre di pietra, che stazionano come sarcofagi immersi in un silenzio solenne, creano un labirinto con stretti cunicoli e sentieri. 

Una catacomba a cielo aperto: un modo per ricordare a tutti i vivi come una sola civiltà sia in grado di produrre così tanta follia…

Il complesso può trasmettere un senso di solitudine ed isolamento, ma anche claustrofobia e smarrimento: attraverso la freddezza delle sue strutture, il progetto vuole sperimentare l’angoscia, lo spavento e il disorientamento di un popolo davanti alla cancellazione di ogni traccia di umanità. 


N° 4 – Il Reichstag

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni
Photo by Angelo Abearon Unsplash

Fra le attrazioni più visitate di Berlino (e tra le più popolari dell’intera Germania) c’è il Reichstag che, assieme alla meravigliosa Cupola, occupa la 4^ posizione tra le cose da visitare a Berlino in 3 giorni.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Il Reichstag è l’edificio sede del Bundestag, il Parlamento federale tedesco.

Edificato alla fine del 1800 in stile rinascimentale italiano, fu sede del Parlamento dapprima durante l’Impero di Guglielmo I di Germania e, al termine della Prima Guerra Mondiale, durante la Repubblica di Weimar.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Alla nomina di Hitler a Cancelliere del Reich, nel 1933, l’edificio venne parzialmente distrutto in occasione di un incendio (le cui circostanze non vennero mai definitivamente accertate)

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Il Palazzo fu ulteriormente danneggiato dalle incursioni aeree alla fine della Seconda Guerra Mondiale, quando i sovietici entrarono a Berlino.

Durante l’assedio del 1945 il Bundestag divenne l’obiettivo principale dell’Armata Rossa che, innalzò sul tetto dell’edificio la bandiera rossa della vittoria. 

Al termine della Guerra, l’edificio fu ricostruito ed inglobato nella Berlino Ovest e divenne luogo di riunione del Parlamento tedesco-occidentale una volta l’anno (sebbene la Capitale della Germania Ovest fosse Bonn).
 
La cupola centrale fu rimossa sino a che, a seguito della Riunificazione, furono deliberati i lavori di ristrutturazione  terminati nel 1999.  

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

A distanza di 30 anni la cupola è diventata uno dei simboli della città: un ascensore conduce al tetto dell’edificio, dal quale si può godere della vista panoramica su Tiergarten e sull’intera Berlino: imperdibile!

 

La visita della cupola e della terrazza sul tetto del Palazzo del Reichstag è gratuita: tuttavia, per potervi accedere è necessario prenotare l’ingresso con buon anticipo (almeno 1 mese prima) da QUI
Vi basterà inserire il numero di visitatori, il giorno, l’orario della visita e il vostro contatti (compreso l’indirizzo e-mail sul quale riceverete la conferma della prenotazione). É inoltre necessario inserire i dati anagrafici di ogni singolo visitatore.

L’attrazione è aperta tutti i giorni dalle ore 8 alle 24, ma l’ingresso è consentito sino alle 21.45.


N° 5 – Gendarmenmarkt

Gendarmenmarkt (Piazza dei Gendarmi) è conosciuta per essere una delle piazze più belle d’Europa: assolutamente da visitare in 3 giorni a Berlino!

Elegante e raffinata, è oggi uno dei luoghi più apprezzati da berlinesi e turisti che si immergono nel suo splendido stile architettonico, arricchito dai suoi tre edifici principali: le due chiese gemelle, il Deutscher Dom e il Französischer Dom e la Konzerthaus (Sala dei Concerti).

Su due lati della piazza si stagliano le due chiese barocche identiche, ognuna con una torre sormontata da una cupola.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

La chiesa della zona nord (la più antica delle due), Französischer Dom (Chiesa Francese), fu costruita nel 1701 dagli ugonotti francesi, che si trasferirono nella zona nel XVIII secolo. Oggi ospita un museo, un ristorante ed una piattaforma di osservazione.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Nel 1708, la comunità luterana tedesca costruì una chiesa nel sud della piazza, Deutscher Dom (Chiesa Tedesca), simile alla dirimpettaia e, nel 1785, venne edificata una torre praticamente identica a quella della chiesa francese.
Nel 1945 l’edificio fu distrutto da un incendio e fu ricostruito solo nel 1993: oggi ospita diverse mostre sulla storia tedesca.

La Konzerthaus è l’edificio di più recente costruzione: a seguito dalla sua distruzione pressapoco totale durante la Seconda Guerra Mondiale vennero iniziati i lavori di ricostruzione, che terminarono solo nel 1984.
Il teatro, oggi, è sede della prestigiosa Orchestra Sinfonica di Berlino.
 

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Il monumento di frote alla Konzerthaus mostra una statua di Friedrich Schiller, uno dei poeti più importanti nella storia della letteratura tedesca (oltre che autore del testo dell’Inno alla gioia di Beethoven). 

 

 

La Piazza ospita numerosi eventi durante tutto l’arco dell’anno, tra cui una serie di concerti Open Air durante l’estate ed un coloratissimo mercatino di Natale.


N° 6 – Il Duomo di Berlino

Il Duomo di Berlino è uno degli edifici più caratteristici della capitale tedesca.
Nella nostra classifica occupa la 6^ posizione tra le cose da visitare in 3 giorni a Berlino. 

 

Agli occhi di un italiano, la struttura non apparrebbe richiamare i canoni tipici degli edifici religiosi: il suo imponente rigore ricorda, semmai, gli edifici delle istituzioni laiche tedesche. Pur essendo, difatti, a tutti gli effetti una chiesa evangelica, il Duomo di Berlino non ha avuto una storia tradizionale dal punto di vista del culto e ha poco in comune con le altre chiese della capitale.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

La chiesa attuale è stata costruita fra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX su disegno di Julius Raschdorff, ma la struttura che vediamo oggi è frutto di una ricostruzione operata, a partire dal 1975, dalle autorità della DDR (l’edificio si trovava nella parte est della città) dopo i gravi danni riportati durante la guerra a seguito dei bombardamenti alleati.

I lavori di restauro, che hanno semplificato la struttura esistente eliminando alcune cupole, si sono protratti ben oltre la caduta del Muro, portando alla riapertura nel 1993, a una nuova consacrazione nel 1996 e terminando definitivamente nel 2002.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Al suo interno si trovano le statue dei quattro riformatori della cristianità: Martin Lutero, Melantone, Zwingli e Calvino.

La grandiosità strutturale dell’edificio non è casuale: l’imperatore Guglielmo II espresse il desiderio che il duomo fosse più grande e imponente degli edifici che lo avevano preceduto, al fine di proporsi come contraltare protestante della Basilica di San Pietro a Roma.

L’ingresso al sito è posizionato nella splendida piazza di Lustgarten ed è consentito tutti i giorni dalle 09:00 – 20:00 (ultimo ingresso ore 19:00). Da Ottobre a Marzo (09:00 – 19:00, ultimo ingresso ore 18:00).

Il Biglietto intero costa €7,00 (accesso gratuito per i ragazzi al di sotto dei 18 anni e dà il diritto d’accesso anche alla Cupola.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

La visita della città dall’osservatorio della Cupola vale il prezzo del biglietto (è gratis!). Arrampicandosi per i 270 gradini delle scale interne, infatti, si uscirà all’aperto sul ballatoio alla base della struttura (alta 70 metri).
Qui, circondati dalle sagome torreggianti degli angeli che circondano l’intero perimetro della cupola, si potrà godere di una vista spettacolare sull’intera Berlino.


N° 8 – Tiergarten

Il polmone verde di Berlino. Con i suoi 210 ettari Tiergarten è parco urbano più grande della città ed uno dei più grandi del mondo.

Nel 1700 era utilizzato dai Sovrani di Prussia come riserva di caccia.
Alla metà del 1800 venne trasformato in giardino inglese ornato da alberi e statue.

Durante il regime di Hitler, Tiergarten divenne uno dei punti di riferimento della città, prima di essere completamente saccheggiato dei suoi alberi originari dai berlinesi a causa della crisi del carbone del 1945.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Grazie alle numerose donazioni successive al 1949, furono piantati nuovi alberi e il giardino fu interessato da un intenso programma di recupero conclusosi con il restauro dei monumenti: il parco ha recuperato quello che è oggi, uno dei giardini urbani più grandi e più belli d’Europa e un’oasi verde proprio nel cuore delle città

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Il sito si estende da Est a Over della città, dalla Porta di Brandeburgo fino al celebre Zoo. Più o meno al centro del parco, lungo il viale che lo taglia in due, è possibile poi raggiungere la Colonna della Vittoria.

Il nostro consiglio è di visitarlo in bicicletta in primavera-estate o agli inizi dell’autunno, perché potete scoprirlo nella sua interezza, scoprendo le tante statue che lo popolano, le decine di prati, laghetti e i sensazionali scorci naturali che gli regalano un’atmosfera fatata.

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Cosa visitare a Berlino in 3 giorni

Ti è piaciuto questo articolo?

I suggerimenti forniti in questo contributo sono estratti da un Itinerario Personalizzato, con le attrazioni da visitare in 3 giorni a Berlino, tarato sulle nostre preferenze.

Pensiamo, progettiamo e consegnamo Itinerari di Viaggio ogni volta diversi, personalizzati sulla base delle richieste di ogni tipo di viaggiatore. 

Passo dopo passo accompagniamo i nostri clienti alla scoperta dei luoghi che hanno scelto di visitare, suggerendo attrazioni da non perdere, esperienze enogastronomiche locali, attività ideali da svolgere e spostamenti


Oppure contattaci su Facebook cliccando QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *