Il nostro viaggio on the road per la Gran Bretagna continua verso sud e, prima di alloggiare a Chippenham per la notte, facciamo tappa a Stonehenge, Patrimonio UNESCO, e a Castle Combe, uno dei borghi più belli che esistano sul pianeta.

Case in pietra, tipica atmosfera da sala da tè, boschi fitti e giardini sconfinati: Castle Combe è la sintesi perfetta di quello che ti aspetti da un piccolo villaggio sperduto tra gli immensi campi verdi di Sua Maestà.

In tanti penseranno: ma è uguale a Bibury (un altro villaggio appartenente alla vicina contea di Gloucestershire, ndr)! 

A sinistra Castle Combe (Foto: Nato con lo zaino) e a destra Bibury (Foto: George Hiles on Unsplash)

Facciamo chiarezza: entrambe le cittadine rurali hanno effettivamente tanti punti in comune. Primo tra tutti lo stile caratterizzato dai brick walls, i tipici muretti fatti di mattoni con una texture che ti farà perdere la testa. 

Ma non è tutto.

Bibury si aggiudica da qualche anno il premio come luogo più fotografato d’Inghilterra (questo significa che tantissimi turisti ogni anno affollano le sue strade) mentre Castle Combe si riconferma ogni anno “Villaggio più bello d’Inghilterra”. 

Cosa fare a Castle Combe?

Nonostante la popolarità, a Castle Combe farai fatica a trovare più di 10 turisti: noi ci siamo stati qualche anno fa in agosto ed eravamo gli unici visitatori nel raggio di chilometri. 

Ti consigliamo di visitare il villaggio dopo pranzo: in questo modo potrai entrare nella sala da tè di Castle Combe, Tea Room, per provare l’antico rituale dell’Afternoon Tea! 

Ok, la sosta pomeridiana per il tè a Castle Combe è in programma, ma cosa posso fare per riempire la giornata?

La domanda è più che lecita ma la risposta è scontata: già che ci sei, visita il sito neolitico più famoso del mondo, Stonehenge!

Stonehenge

Stonehenge, una delle cose da vedere durante un roadtrip in Gran Bretagna
Stonehenge – Photo by Brooke Bell on Unsplash

Dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1986, Stonehenge è forse uno dei luoghi più misteriosi d’Europa: come hanno fatto, nel 3000 a.C., a costruire una struttura del genere? Quale fu il suo ruolo? 

Ti consigliamo di visitare il sito nel giorno del solstizio d’estate: gli studiosi, infatti, ritengono che Stonehenge fosse un osservatorio astronomico. Ti emozionerai quando vedrai il Sole fare capolino dietro i megaliti. 

A differenza di Castle Combe, a Stonehenge troverai migliaia di visitatori: tanti turisti è sinonimo di “tanti soldi”! Come potrai immaginare, il biglietto d’ingresso al sito non è dei più economici. Il costo della regular admission “without donation” è di 19.5£ ma non ti assicuriamo che possa salire nei prossimi anni: nel 2015, al momento della nostra visita, il prezzo del biglietto era di 17£. 

Dove alloggiare?

La giornata è ormai pianificata ma probabilmente ti starai chiedendo dove alloggiare per visitare Stonehenge e Castle Combe?

Noi abbiamo scelto di fare base per una notte a Chippenham: la piccola cittadina non ha molto da offrire ma bere una pinta di birra fuori da tutti i circuiti turistici non è poi una brutta esperienza.

Se invece vuoi dedicare qualche giorno in più a questi luoghi magnifici, una buona scelta potrebbe essere Bath.

Terme romane di Bath
Terme Romane di Bath (Image by Trang Dang from Pixabay)

Risaliamo a bordo del nostro bolide e dirigiamoci verso Londra, l’ultima tappa del nostro viaggio on the road in UK: prima, però, facciamo una sosta intermedia!

⬇️ Clicca qui per continuare a leggere ⬇️

One Reply to “Gran Bretagna on the road: Castle Combe e Stonehenge”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *