Uno dei sogni più comuni tra i viaggiatori è recarsi alle Cascate del Niagara o, in inglese, Niagara Falls. Quei pochi, pochissimi, che non sentono la necessità di visitarle si ricredono subito dopo averle viste: è in assoluto uno dei paesaggi più belli che Madre Natura ci abbia regalato.

Intendiamoci: le cascate del Niagara non sono tra le più alte del mondo o le più belle, sono semplicemente le più conosciute. La notorietà deriva da Hollywood: nel 1953 fu distribuita in tutto il mondo la pellicola “Niagara” diretta da Henry Hathaway ed interpretata dalla Diva per eccellenza, Marilyn Monroe.

Quello che colpisce delle Niagara Falls è sicuramente il senso di infinito, l’ampiezza che ti fagocita e ti rende parte integrante della Natura.

Assodato l’indiscutibile fascino di questo spettacolo naturale, ci siamo posti tutti la domanda:

Versante americano o canadese?

Su questo tema si potrebbero scrivere tesi di laurea. Non scherziamo, eh! 

È un dilemma che attanaglia l’umanità come “È nato prima l’uovo o la gallina?”. A quest’ultimo quesito non sappiamo dare una risposta, ma possiamo tentare di darti tutti gli strumenti per scegliere il versante americano o quello canadese delle Niagara Falls.

Consentici una premessa prima di analizzare i pro e i contro di ciascun lato delle cascate: ogni singolo viaggiatore che ha messo piede alle Niagara Falls ha le sue preferenze ed è quindi assolutamente soggettiva la scelta del versante.

La tag di Nato con lo Zaino alle Cascate del Niagara, lato canadese
La nostra tag

In generale il panorama che ti si parerà davanti sia dal lato canadese che da quello americano ti lascerà a bocca aperta: la soluzione migliore, quindi, sarebbe visitare entrambi i versanti alloggiando in uno degli hotel con vista sulle cascate. Ricordati, però, che dovrai essere in possesso sia dell’ETA (il visto canadese) che dell’ESTA (il visto americano).

Il lato americano

Conosciuto ed apprezzato da molti, il versante americano delle Cascate del Niagara ti darà la possibilità di osservare le “cascate americane”, un muro di 23 metri da cui scende impetuoso il corso d’acqua del fiume Niagara.

Sempre sul versante americano, inoltre, potrai godere delle Bridal Veil Falls (il velo da sposa), le più piccole tra le cascate qui presenti.

Consentici di precisare che la porzione delle cascate appartenente al versante americano è relativamente contenuto: 323 m.

Se vuoi osservare il panorama “più famoso” delle Cascate del Niagara, invece, dovrai recarti sul versante canadese.

Il lato canadese

Se nella tua testa hai l’immagine delle Cascate del Niagara che ti riportiamo qui sotto, allora dovrai visitare il versante canadese.

Vista delle Cascate del Niagara dal versante canadese
Le Cascate del Niagara – Vista dal versante canadese – Foto: Nato con lo zaino ©

Quelle che vedi nell’immagine sono le famose Horsehoe Falls, un “ferro di cavallo” da cui cadono mediamente 2500 m3 di acqua al secondo.

È inutile girarci intorno: questo è il lato che preferiamo delle Cascate del Niagara. Da qui potrai osservare ben 800 metri di cascata (come si è visto sul versante americano ci sono “solo” 323 m).

Non è tutto: dal versante canadese riuscirai a vedere anche le cascate americane!

La domanda successiva è: quanto costa visitare le Niagara Falls?

⬇️ Te lo spieghiamo in questo articolo ⬇️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *